La vite: fisiologia, terroir e coltivazione

59,00

Un manuale di consigli in viticoltura, preciso e puntuale

Un manuale per capire meglio i meccanismi della vite, vengono trattati i diversi aspetti della morfologia, della fenologia (fattori climatici), metabolismo, fisiologia della vite, in funzione del terroir e del tipo di condotta. Teoria e pratica per un approccio più sostenibile: è giunta l’ora della viticoltura di precisione!
I consigli pratici sono direttamente applicabili, in tutte le fasi dell’evoluzione del ciclo vegetativo dell’uva.

OPERA DI: ALAIN CARBONNEAU, ALAIN DELOIRE, BENOÎT JAILLARD
TRADUZIONE DI: ANNE MEGLIOLI
PAGINE: 429

CON IL SUPPORTO DI

SKU: 9788888792095 Category:
La Vite: fisiologia, terroir e coltivazione

Monografia sulla vite e la viticoltura. È stato redatto per chi produce uva o la trasforma: vignaioli, viticoltori, conferitori d’uva, agronomi, enologi, studenti di enologia e di tecnologia alimentare.
Ciascuno potrà applicare queste conoscenze ai propri vitigni, per rivelarne durevolmente le specificità e le qualità intrinseche.

Domande
  • Come funziona la vite
  • Cosa s'intende per triade biologica funzionale
  • Le fasi fenologiche del ciclo vegetativo
  • I meccanismi ed eventi post fioritura
  • Come lavorano gli organi vegetativi
  • Il fiore della vite: fecondazione, colatura e acinellatura
  • I segnali della vite da monitorare
  • Le difese della pianta contro peronospora, oidio e botrite
  • Come funziona il sistema “vite”: bilanci energetici ed idrici
  • Come interagiscono la vite e l’acqua: i flussi, la siccità, i fattori ambientali, i sistemi di regolazione, relazioni source – sink
  • Perché sono importanti le traslocazioni di carbonio: ecofisiologia CO2 e di O2
  • Come l’irradiamento solare impatta la pianta e quindi gli acini e come si difendono: bilancio radiativo della vite, adattamento e problemi riscontrati.
  • Comprendere la superficie fogliare e la superficie fogliare esposta (SFE)
  • Temperatura: approfondiamo il flusso di calore globale. Come rispondono gli organi della pianta: adattamento e problemi riscontrati.
  • Come calcolare gli indici di Wrinkler, Huglin, Branas
  • Cosa sono i modelli Robertson, Durand et al., Riou
  • Lo stato nutrizionale minerale: misura e ruolo
  • Perché e come fare il bilancio di carbonio e di azoto
  • I metabolismi primari e secondari della vite e biologia molecolare
  • L’ambiente della vite: i fattori limitanti, la climatologia, l’agrometeorologia, l’interfaccia suolo/radice, ubicazione
  • Analisi delle tecniche colturali: lavorazione e sistemazione del suolo, gestire l’irrigazione, i sistemi di allevamento della vite (esposizione, concorrenze, potature, architettura, vigoria)
  • Analisi del terroir: definizioni, metodologia di studio, il clima/la pianta e l’uva
  • Cos’è la tipicità: maturazione, tipicità e qualità
Prefazione Prof. Vittorino Novello

Il volume “La Vite: fisiologia, terroir, coltivazione” costituisce la sintesi del pensiero scientifico di Alain Carbonneau e, più in generale, della Scuola di Viticoltura di Montpellier. Nei suoi nove capitoli, più le conclusioni, esso affronta tutte le tematiche viticole con un approccio globale ed ecofisiologico, basandosi soprattutto sulle esperienze francesi ed in particolare su quelle condotte presso SUPAGRO di Montpellier. Vengono trattati i diversi aspetti della morfologia e fenologia della vite, del metabolismo e fisiologia, della sua coltura e terroir. Al centro dell’opera sono stati posti il concetto di terroir e il conseguimento di produzioni vitivinicole di elevata qualità perseguendo scelte colturali altamente efficienti dal punto di vista ecofisiologico. Il sistema di allevamento a “lira” svolge un ruolo da protagonista nel volume, come del resto nel pensiero di Carbonneau, senza tuttavia trascurare originali considerazioni su altri importanti sistemi di allevamento del vigneto. Il testo è ricco di esempi, di fotografie e di grafici che aiutano a comprendere ed approfondire i contenuti degli argomenti analizzati; qualche ripetizione, che a prima vista può appesantire l’esposizione, aiuta a meglio esaminare taluni concetti. L’opera è destinata ad appassionati della vite in possesso di una buona base di conoscenza di questa specie e della sua coltivazione, ma può essere di aiuto alla comprensione della viticoltura anche da parte di studenti universitari e ricercatori del settore.

Sinossi del libro

Nuove consapevolezze spingono ad una maggiore curiosità per capire meglio i meccanismi della vite.
È giunta l’ora di una viticoltura di precisione!
La Vite: fisiologia, terroir, coltivazione espone in dettaglio le attuali conoscenze scientifiche: dall’ambiente di coltivazione fino al metabolismo dell’acino.
L’opera raccoglie teoria e pratica al servizio di un nuovo approccio della viticoltura, anche più sostenibile.
La prima parte descrive il funzionamento della vite sulla base del concetto della “triade biologica”. Sono descritti con precisione gli effetti dell’acqua, della CO2, dell’irraggiamento solare, della temperatura e degli elementi minerali sulla fisiologia della vite. Sono quindi presentate le basi per elaborare soluzioni tecniche.
Nella seconda parte sono trattati gli aspetti ambientali e tecnologici della coltivazione: impianto, lavorazioni del suolo e interazione con le radici, sistema d’allevamento, irrigazione e conduzione della pianta. Un nuovo approccio climatologico, una nuova teoria sulla maturazione dell’uva.

Ciascuno potrà applicare queste conoscenze ai propri vitigni, per rivelarne durevolmente le specificità e le qualità intrinseche.

GLI AUTORI
Alain Carbonneau, Alain Deloire, Benoît Jaillard

Questo trattato di viticoltura è frutto della collaborazione tra uno dei maggiori esperti di viticoltura e due docenti di viticoltura riconosciuti per i loro numerosi studi e ricerche nel settore:

  • Alain Carbonneau, uno dei maggiori esperti di viticoltura, presidente del gruppo internazionale di studio dei sistemi di allevamento della vigna (GiESCO), professore all’École Supérieure d’Agronomie di Montpellier, esperto in Commissione ambiente viticolo ed evoluzione climatica dell’OIV
  • Alain Deloire, professore all’École Supérieure d’Agronomie di Montpellier
  • Benoît Jaillard, responsabile del dipartimento Biogeochimica dei Suoli e Rizosfera presso l’INRA di Montpellier.
Poids 0.750 kg
Dimensions 24 × 17 × 3 cm
La vite: fisiologia, terroir e coltivazione
59,00